Buone prassi

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2016

In questa sezione vengono elencati alcuni esempi di buone prassi attuate dal Ministero. La lista è in continuo aggiornamento.

  • Consultazioni pubbliche con cittadini e stakeholder

  • Servizio Prem@ on line
    Tra le buona prassi del ministero dello Sviluppo economico, il servizio di comunicazione telematica delle manifestazioni a premio “Prem@ on - line”, riveste un carattere particolaremente innovativo per:
     
    • progetto digitale
      • Il servizio prevede un alto grado di dematerializzazione dei documenti circolanti e di virtualizzazione delle strutture (sportello virtuale, scrivania virtuale ed ufficio virtuale, forme di tele e mobile working);
      • prevede un forte grado di automazione dei processi  di ufficio che abbassa il tasso ed i costi di burocrazia del servizio;
      • si avvale di tecnologie innovative per l’interazione tra servizi informatici intra ed extra ministeriali quali quelle tra Stato / imprese e tra Pubbliche Amministrazioni;
      • la metodologia di sviluppo e di evoluzione del servizio hanno previsto e prevedono forme compartecipazione dell’utenza in modo da ottenerne un servizio user friendly; 
      • le soluzioni tecnologiche adottate sono state pensate in linea con le disposizioni del C.A.D., nel rispetto della normativa in merito alla  privacy e in aderenza alle indicazioni di governo digitale.
     
    • benefici per l’utenza interna ed esterna
      Trasparenza, risparmio  e sicurezza del servizio per l’utenza, abbattimento dei costi di gestione interna grazie a de materializzazione e virtualizzazione, innalzamento del livello di competenze degli utenti grazie all’utilizzo di tecnologie e di nuove metodologie di lavoro.
    • la sua replicabilità ed esportabilità
      la metodologia adottata consente di essere esportata anche verso altri servizi al pubblico perché si basa su procedimenti non legati alle competenze specifiche della Divisione, ma l’ingengerizzazione poggia su processi ripetitivi e tecnologie a costi contenuti perché in possesso dell’’Amministrazione.


  • Riconoscimento qualifiche estere (paperless)
    Un esempio positivo di procedura innovativa è la pubblicazione sul sito dei provvedimenti di Riconoscimento delle qualifiche professionali conseguite all'estero, prima pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. L'iniziativa ha l'obiettivo principale di valorizzare, con esempi positivi di attività svolte dagli uffici, le proposte per l'amministrazione e per l'utenza esterna. 
    I vantaggi per l’amministrazione consistono in uno snellimento delle procedure (informatizzazione di un processo produttivo) che porta ad una riduzione dei costi e della documentazione cartacea (paperless significa appunto questo). L’utenza beneficia di una maggior trasparenza e di migliore accessibilità alle informazioni, attraverso un modello di comunicazione di internet basato su un meccanismo di divulgazione e fruizione.

  • Indagine sul benessere organizzativo del personale (maggio 2015)
  • Sportello di ascolto per il benessere organizzativo sul luogo di lavoro

 

 

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO