Accesso civico

Ultimo aggiornamento: 5 luglio 2016

 

Accesso civico a dati e documenti

(art. 5, c.2 del d.lvo 33/2013 come modificato dal d.lvo 97 del 2016)

Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis del medesimo decreto legislativo.

 

Modalità per l’esercizio di accesso civico

L'istanza può essere trasmessa per via telematica, secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e s. m., compilando il modulo di accesso civico (file docx), ed è presentata alternativamente ad uno dei seguenti uffici:

  • all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti, consultabile nell'apposito elenco delle caselle pec del Ministero;
  • all'Ufficio relazioni con il pubblico;
  • ad eventuale altro ufficio competente della materia come indicato dall'amministrazione nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale;
  • al Responsabile della trasparenza, ove l'istanza abbia a oggetto dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del d.lvo 33/2013 e s.m.

L’amministrazione entro 30 giorni procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell’informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l’informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l’amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Nei casi di diniego dell'accesso o di mancata risposta entro il termine indicato, il richiedente può presentare richiesta di riesame al Responsabile della trasparenza.

I dirigenti responsabili dell'amministrazione e il responsabile per la trasparenza controllano e assicurano la regolare attuazione dell'accesso civico sulla base di quanto stabilito dal d.lvo 33/2013 e s.m.

Responsabile per la trasparenza

dott.ssa Mirella Ferlazzo - Dirigente generale

Direzione generale per le risorse, l'organizzazione e il bilancio
Via Molise 2 – 00187 Roma
Tel: (+39) 06 4705 2002
E mail: mirella.ferlazzo@mise.gov.it 
pec: dgrob.dg@pec.mise.gov.it

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO