Anticontraffazione, insediato nuovo Consiglio Nazionale

Lunedì, 10 Febbraio 2014

Zanonato: Passare subito a fase operativa, riunioni ogni mese
Insediato al Ministero dello Sviluppo Economico il Consiglio Nazionale Anticontraffazione per il biennio 2014-2015. Presieduto dal Ministro Flavio Zanonato e composto da rappresentanti di 11 ministeri e dall’ANCI nominati con decreto del 5 febbraio scorso, il CNAC è aperto, altresì, all’apporto consultivo di rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle Forze Produttive e dei Consumatori.

 “La lotta alla contraffazione – ha affermato il Ministro Zanonato durante il suo  intervento - deve essere rafforzata e l’attività del Consiglio Nazionale rappresenta un efficace strumento che raggruppa in un unico organismo tutte le forze che quotidianamente combattono un fenomeno che procura un grave danno all’economia del Paese. Per  questo motivo non si deve perdere tempo  e le riunioni del CNAC devono essere intensificate, se possibile, anche a cadenza mensile”.

Il Consiglio è chiamato, nel corso del suo mandato, a lavorare ed elaborare proposte puntuali in ambiti strategici quali la tutela del Made in Italy, l’Enforcement (inteso come controllo e repressione delle violazioni e come rafforzamento del presidio normativo e territoriale) e la lotta alla contraffazione via internet.

cnac

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO