L'Osservatorio prezzi carburanti entra nella statistica ufficiale

Venerdì, 03 Febbraio 2017

A partire dal gennaio 2017 i dati relativi ai prezzi dei carburanti per autotrazione raccolti dal Ministero contribuiscono, nell'ambito della revisione del paniere dei beni e servizi per il calcolo dell’inflazione, agli Indici dei prezzi al consumo dell'Istat.

Sulla scorta di una collaborazione di lunga data e dopo una fase sperimentale avvenuta lo scorso anno, l'Istituto Nazionale di Statistica ha infatti deciso di sostituire le proprie rilevazioni con i dati raccolti dall’Osservatorio prezzi carburanti, nato in ottemperanza all’obbligo per i gestori degli impianti di comunicare al Ministero i prezzi praticati per tutte le tipologie di carburanti (art. 51 L. 99/2009).

Questo risultato di condivisione virtuosa del patrimonio informativo delle pubbliche amministrazioni si aggiunge alle diverse iniziative di diffusione delle informazioni recepite dall’Osservatorio.

Gli strumenti per la consultazione dei prezzi e la localizzazione degli impianti di distribuzione carburanti sono a disposizione dei consumatori mediante il sito Osservaprezzi e le App per dispositivi mobili.

Sono inoltre rilasciati quotidianamente in Open data per il libero e gratuito riutilizzo per qualsiasi finalità, utilizzati dalla stampa specializzata, dalle Regioni, dalle concessionarie autostradali per informare i viaggiatori lungo gli itinerari di viaggio, dalla ricerca accademica, e da altri ancora.

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO